Gran Tour del Vietnam

il Paese Reale

Gran tour del Vietnam – Il paese reale: reale perché “vero”, ed anche per la ultra millenaria storia di regni ed imperi. Completiamo il classico tour del Vietnam, con le due capitali ( quella attuale Hanoi e l’ex Saigon, la città che ha perso la guerra e vinto la pace) senza dimenticare le storiche Hue e Hoi An, per proseguire poi alla scoperta di Ninh Binh, città imperiale ancor prima dell’anno Mille, nei cui dintorni vedremo paesaggi denominati “la Halong Bay su terraferma”. Il gran tour del Vietnam per Tam Coc visiteremo la serie di pagode scavate nella roccia sui fianchi delle montagna di Bich Dong. Passeggeremo a piedi o in bicicletta nel singolare villaggio di Mai Chau, dove abitazioni costruite su palafitte, ci mostrano un interessante esempio di integrazione con stili di vita della etnia thai.

Partenze individuali:
tutti i giorni
(periodo consigliato: fino ad aprile e da ottobre)

* Voli esclusi, prenotazione su misura

LO SCELGO PERCHE’:
Panoramica completa che include anche destinazioni insolite
Partenze individuali tutto l’anno
Guida parlante italiano disponibile con supplemento

gran tour del vietnam il paese reale

Gran tour del Vietnam

[tg_program title=”1° Giorno” place=”arrivo ad Hanoi, Vietnam”]Arrivo in aeroporto ad Hanoi, incontro con il rappresentante locale e trasferimento in hotel. Sistemazione e tempo a disposizione. Nel tardo pomeriggio incontro con la guida e partenza per una rilassante escursione a bordo di un veicolo elettrico per visitare il quartiere antico di Hanoi con sosta per la visita di una antica e storica abitazione in legno, che un tempo fu la residenza di commercianti cinesi. Pernottamento in hotel.[/tg_program]

[tg_header subtitle=”alla scoperta di Hanoi”]

[tg_program title=”2° Giorno” place=”Hanoi”]Intera giornata dedicate alla visita città, una delle più antiche e storiche di tutto il Vietnam. La presenza e commistione di monumenti ed edifici antichi e moderni esalta la sua originalità ed eterogeneità, conseguenza del suo millenario passato. Non è insolito trovare una antica pagoda giusto accanto ad un edificio in stile francese e contemporaneamente godere del fascino d’ Oriente con una passeggiata nel quartiere più antico. La visita inizia con la Pagoda su un solo pilastro, nelle vicinanze della capanna su palafitta che fu la francescana dimora di Ho Chi Minh (“lo Zio Ho”).

Il gran tour del Vietnam prosegue con la visita della pagoda Tran Quoc, la più famosa ed anche la più antica della città, quindi il tempio Quan Thanh. Il Tempio della Letteratura fu edificato nel 1070 per editto imperiale, con l’ intento di omaggiare la figura ed il pensiero di Confucio. Poiché anni dopo divenne la prima università del Vietnam, dove fu forgiata per secoli la classe dirigente dell’impero. Nel pomeriggio si visita il Museo Etnologico, interessante raccolta di reperti sulle varie etnie vietnamite. Ritornando nel quartiere antico si visita il tempio Ngoc Son ed il lago detto della Spada Restituita, tradizionale luogo di incontro e passeggio cittadino. Pernottamento in hotel.[/tg_program]

[tg_header subtitle=”verso la valle di Mai Chau”]

[tg_program title=”3° Giorno” place=”Hanoi – Mai Chau”]Lasciamo Hanoi per dirigerci verso la valle di Mai Chau dove sono storicamente presenti etnie di ceppo thai. Sistemazione e pranzo in hotel, poi l’intero pomeriggio sarà dedicato alla visita dei dintorni, a piedi o in bicicletta. Pedalare lungo le strade sterrate che attraversano le risaie è uno dei modi migliori per ammirare questa zona ancora incontaminata dal turismo di massa e dalla modernità.

In meno di cinque minuti si possono facilmente raggiungere i villaggi di Mai Châu, Van, Pom Coong, Lac: piccoli agglomerati urbani immersi in un contesto bucolico. Gli abitanti, prevalentemente agricoltori e allevatori, vivono ancora secondo le loro antiche tradizioni. Se non fosse per la sporadica presenza di tecnologia moderna, nella quale ci si imbatte di tanto in tanto, sembrerebbe di essere tornati indietro nel tempo. A sera spettacolo di danze tradizionali con assaggio di Ruou Can, bevanda tradizionale ottenuta dalla fermentazione del riso. Cena e pernottamento in hotel.[/tg_program]

[tg_header subtitle=”trekking tra i villaggi”]

[tg_program title=”4° Giorno” place=”Mai Chau – Pu Luong”]Al mattino trasferimento a Pu Luong, un viaggio di circa due ore in totale immersione nel paesaggio agricolo. Una volta raggiunto il villaggio Don si prosegue a piedi, un trekking facile di circa 2 ore, per raggiungere i villaggi tribali di Uoi e Lan. Si prosegue quindi in auto fino al villaggio di Nua dove il pranzo è previsto in una abitazione privata.
Nel pomeriggio il gran tour del Vietnam prosegue sino al villaggio di Hieu, dove faremo sosta per ammirare una scenografica cascata. L’escursione termina intorno alle 15.00, con la sistemazione nel caratteristico lodge su palafitte di Pu Luong . tempo disposizione per il relax. Cena e pernottamento nel lodge.[/tg_program]

[tg_header subtitle=”verso la capitale del regno Viet”]

[tg_program title=”5° Giorno” place=”Pu Luong – Ninh Binh”]Trasferimento a Ninh Binh, sono circa 130 km e ci vogliono circa 4 ore di viaggio. Una volta giunti nel villaggio, punto di partenza per le principali attrattive turistiche del comprensorio, si prosegue a bordo di una piccola imbarcazione per esplorare la laguna all’ interno della Riserva nazionale di Van Long. E’ un ricco ecosistema dove è numerosa la presenza di varie specie di avifauna, soprattutto cicogne ed altri trampolieri. Endemica e assai rara (si calcola che la popolazione non superi i 200 esemplari), è la scimmia Presbite di Delacour, in dialetto locale conosciuta come “entello dai pantaloni bianchi”. Il pranzo è previsto in ristorante locale.

Trasferimento ad Hoa Lu, la città capitale del regno Viet sotto ben tre dinastie, che si succedettero fino al 1010, quando la capitale fu spostata in quella che oggi è conosciuta come Hanoi. In questa zona la principale attrazione è rappresentata da Tam Coc (letteralmente “tre grotte”). E’ infatti un panorama costellato da formazioni calcaree che emergono, un po’ come nella Baia di Halong, dal letto di un fiume. Raggiungiamo Bich Dong, piccola antica pagoda rupestre, edificata in parte utilizzando una cavità naturale della montagna. Infine si giunge ad Hoa Lu, la città difesa su tre fianchi dalla montagna e dal fiume sul restante lato, dove visitiamo il tempio Dinh – Le, edificato dall’ antico sovrano di cui perpetua il nome. Pernottamento in hotel.[/tg_program]

[tg_header subtitle=”alla scoperta di Ha Long”]

[tg_program title=”6° Giorno” place=”Ninh Binh – Cat Ba (baia di Ha Long) “]Trasferimento al porto di Hai Phong dove si viene trasferiti sulla prospiciente isola di Cat Hai. Da qui ci si imbarca per la crociera di due giorni nella baia che si estende a sud della Baia di Ha Long. La navigazione procede tra gli innumerevoli e sempre diversi esemplari di rocce carsiche, verdeggianti di flora tropicale che emergono come isole monolitiche dalle tranquille acque della baia. Pranzo a bordo mentre la crociera raggiunge le isolette calcaree della baia di Lan Ha. Nel pomeriggio trasferimento su speciali canoe all’isola di Cat Ba, sede di un importante Parco Nazionale. Seguendo la litoranea si giunge nel cuore del Parco dove si va a visitare una interessante grotta. Ritorno a bordo per proseguire la crociera allietata da varie attività. Cena e pernottamento a bordo. [/tg_program]

[tg_header subtitle=”tra le vie di Hai Phong”]

[tg_program title=”7° Giorno” place=”Cat Ba – Hoi An”]Al mattino, chi vuole approfittare delle prime luci dell’alba può partecipare ad una lezione di tai chi, a cui fa seguito la colazione. La navigazione prosegue, con un piacevole intervallo per un brunch a bordo, con soste prima del ritorno in terraferma. Sbarco a mezzogiorno e breve visita di Hai Phong, il porto principale del Nord Vietnam. Di interessante da vedere è l’Opera House costruita ne 1904 dai francesi per poi proseguire per il mercato ortofrutticolo di Tam Bac. Trasferimento all’ aeroporto cittadino per il volo a Da Nang delle 16.35. All’ arrivo proseguimento in auto privata per Hoi An. Sistemazione in hotel.[/tg_program]

[tg_header subtitle=”alla scoperta di Hoi An”]

[tg_program title=”8° Giorno” place=”Hoi An”]Al mattino è prevista la visita di Hoi An con una passeggiata nel centro storico per visitare la pagoda Ong e la sala delle riunioni della Congregazione Cinese. Si prosegue per la casa Tan Ky, vecchia di 200 anni, stretta e lunga come di tradizione, adiacente al Ponte Coperto Giapponese. La città è stato un importante centro commerciale grazie al suo vecchio porto, soprattutto nel periodo tra il XVI ed il XVII secolo quando forte era la presenza di comunità cinesi, giapponesi, olandesi ed indiane. Fu questa mescolanza di culture a dare alla città il suo stile particolare, un miscuglio di diverse influenze, tangibile ovunque e in special modo nei mercati. Nel pomeriggio escursione al santuario di My Son, distante circa 60 km. My Son fu la capitale religiosa del regno Cham Pa tra i secoli IV e XIV. Il sito, recentemente entrato nel patrimonio Unesco, consiste in un complesso di templi induisti in cui è facilmente leggibile l’ originaria cultura indiana, ma con impronte culturali provenienti dalle isole indonesiane e naturalmente della vicina Cina. Ritorno ad Hoi An e pernottamento.[/tg_program]

[tg_header subtitle=”verso Hue”]

[tg_program title=”9° Giorno” place=”Hoi An – Hue”]Trasferimento ad Hue, la città più romantica del Vietnam centrale, già capitale sotto la dinastia Nguyen che regnò per circa 150 anni fino al 1945. Nel corso del viaggio è consigliato fare la sosta per il pranzo al bordo della laguna Lang Co. Fin dall’antichità, Hue, già conosciuta con il nome di Phu Xuan, è stata una dei maggiori centri culturali, religiosi ed intellettuali del Vietnam. Dimostrazioni della sua grandezza sono le maestose tombe imperiali della dinastia Nguyen e i resti della Cittadella.

Nel pomeriggio il gran tour del Vietnam continua con la visita la tomba reale di Ming Mang, secondo imperatore Nguyen, che estende su una superficie di 18 ettari, circondata da un muro che racchiude all’interno 40 monumenti tra palazzi, templi e padiglioni. Il luogo è caratterizzato da un ponte gettato su un lago pieno di fiori di loto che dà accesso alla tomba di Minh Mang. Sulla via del ritorno visitiamo la tomba di Khai Dinh, la più maestosa di tutte, monumento grandioso e mausoleo che celebra la fine della dinastia imperiale. Tempo permettendo si potrà visitare anche Tu Hieu, la pagoda detta degli eunuchi. Sistemazione in hotel e pernottamento.[/tg_program]

[tg_header subtitle=”verso Saigon”]

[tg_program title=”10° Giorno” place=”Hue – Ho Chi Minh City”]Al mattino si visita la Cittadella Imperiale. Le sue mura di cinta furono edificate dai francesi in uno stile che ricorda la tipica architettura militare europea. Al loro interno emergono importanti testimonianze dell’ architettura classica vietnamita: la Città Imperiale, i nove cannoni sacri, il Palazzo dell’ Armonia Suprema e la Sala dei Mandarini. Si prosegue per visitare la pagoda Thien Mu, monumento buddista con vista spettacolare sul fiume di Profumi. Lungo l’ itinerario si effettua una breve visita alla casa storica An Hien, già appartenuta ad una principessa durante il regno Nguyen. L’edificio fu costruito secondo i dettami dello stile FengShui, tipico di quel periodo. Nel pomeriggio trasferimento in aeroporto e volo per Ho Chi Minh (città una volta conosciuta come Saigon). All’arrivo trasferimento e sistemazione in hotel.[/tg_program]

[tg_header subtitle=”i mercati di Ho Chi Minch”]

[tg_program title=”11° Giorno” place=”Ho Chi Minh – Vinh Long”]Al mattino effettuiamo la visita città a bordo di un “cyclo”. Serpeggiando nel labirinto cittadino percorreremo per circa due ore l’animato ed autentico tessuto urbano di Saigon. Faremo dapprima una sosta al mercato dei fiori, poi proseguiamo per Cho Lon, la Chinatown, con il mercato degli animali e quello dei motori, dove in molti si recano per ordinare o recuperare parti di moto ed auto usate e poter modificare I propri veicoli. Ci fermeremo poi alla pagoda Quan Am, esempio di sincretismo architettonico vietnamita e cinese. Proseguiamo poi per le celebri vestigia coloniali della Cattedrale di Notre Dame, attualmente in restauro, e l’ ufficio della Posta Centrale.

Il monumentale Palazzo della Riunificazione (conosciuto anche come Palazzo dell’ Indipendenza) è un libro aperto sulla recente storia del Paese: tutto è rimasto intatto dalla precipitosa fuga del presidente del Vietnam del Sud, quando il 30 aprile 1975 il carro armato numero 843 si spinse dentro il recinto presidenziale e parcheggiò nel prato di fronte… Nel pomeriggio trasferimento a Vinh Long, animato centro agricolo e commerciale sul delta del Mekong. Sistemazione in abitazione privata. Fatte le presentazioni con la famiglia Hai Dao saremo accompagnati in cucina dove si partecipa alla preparazione della cena, che poi sarà successivamente consumata . Pernottamento.[/tg_program]

[tg_header subtitle=”tra i canali di Ben Tre”]

[tg_program title=”12° Giorno” place=”Vinh Long – Can Tho”]Trasferimento a Ben Tre, località circondata da bananeti ed un intricato sistema di canali. Ci imbarchiamo per una crociera sul fiume Ben Tre. Osserveremo la lavorazione artigianale di mattoni di terracotta ed il processo di trasformazione dei prodotti derivanti dalla palma da cocco. Potremo visitare un villaggio locale a bordo di un triciclo o bicicletta, per passeggiare poi tra i locali mercati e navigare per breve tratto su piccole imbarcazioni lungo i canali. Pranzo presso una famiglia locale. Proseguimento per Can Tho, la città più importante del distretto del Mekong. Un tempo era conosciuta come “capitale dell’occidente” oggi è soprattutto il “granaio di riso” più importante del Vietnam, con una produzione estesa su migliaia di ettari. Sistemazione in hotel e pernottamento.[/tg_program]

[tg_header subtitle=”il mercato galleggiante di Cai Rang”]

[tg_program title=”13° Giorno” place=”Can Tho – Ho Chi Minh”]Di buon mattino proseguiamo del gran tour del Vietnam a bordo di una imbarcazione per visitare il mercato galleggiante di Cai Rang, il più grande ed animato del Delta del Mekong, tra centinaia sampan che vendono frutta, ortaggi, piante, cibo e ogni specie di mercanzia. Sulla via di ritorno ad Ho Chi Minh visitiamo Xeo Quyt, la base militare della resistenza vietcong che si trova all’ interno di una vasta foresta di piante di cajeput, essenza endemica della regione. La visita include sia una breve escursione in barca che a piedi, in uno scenario che fatalmente fa tornare alla memoria le scene già viste in pellicole come Apocalypse Now. Questa zona fu bombardata più volte, ma la base non fu scoperta fino alla fine della guerra. Arrivo ad Ho Chi Minh, sistemazione in hotel e pernottamento.[/tg_program]

[tg_header subtitle=”Arrivederci Vietnam”]

[tg_program title=”14° Giorno” place=”Ho Chi Minh City partenza”]Tempo a disposizione per visite personali e completare eventualmente la conoscenza dell’antica capitale del Vietnam del Sud. L’orario di check out dall’ hotel è alle ore 10.00. In base all’orario del volo di partenza trasferimento in aeroporto e volo notturno per rientro in Italia. Arrivo il giorno successivo.[/tg_program]

Contattaci per maggiori informazioni o scopri altri nostri viaggi in Indocina.