Capodanno in Messico

viaggio con guide locali parlanti italiano

Capodanno in Messico – La visione imperialista dei conquistatori non aveva alcun interesse a mantenere il complesso di regole religiose e sociali per cui si erano evolute le varie culture mesoamericane, che furono cruentemente sottomesse. Si dette origine a una nuova forma di vita, a cui molti non furono capaci di adeguarsi. I sopravvissuti, in parte mescolati col nuovo sangue latino, tra i resti monumentali del passato splendore, portando in cuore il complesso mondo magico, si fusero per dare origine ad una nuova cultura, che oggi, variegata e multiforme, è propria ed unica del Messico.

* Voli esclusi, prenotazione su misura

 

LO SCELGO PERCHE’:
• Tour studiato per visitare il cuore del Messico, con Chiapas e Yucatan
• Partenze garantite con minimo 2 partecipanti

capodanno in messico con guida parlante italianoCapodanno in Messico

[tg_program title=”1° Giorno” place=”Italia – Città del Messico”]Arrivo a Città del Messico. Trasferimento e pernottamento all’Hotel Hampton Inn o similare. Pasti liberi. Pernottamento.[/tg_program]

[tg_header subtitle=”tra le vie di Città del Messico”]

[tg_program title=”2° Giorno” place=”Città del Messico”]Giornata dedicata alla visita della città capitale del Messico e del complesso archeologico azteco di Teotihuacan, che si trova ad una cinquantina di km a nord della Capitale. Si avrà quindi modo di visitare la grande piazza, la quarta per estensione a livello mondiale, detta lo Zocalo, termine che come in tutto il Messico indica la piazza principale. Il nome ufficiale è Plaza de la Costitucion ed identifica, con l’alto pennone centrale che sorregge la enorme bandiera, il simbolo dell’identità messicana. Furono i conquistadores spagnoli, infatti, a costruirla proprio sopra i resti di Tenochtitlan, capitale dell’antico impero azteco.

Il nome attuale invece celebre l’indipendenza dalla Spagna, dichiarata costituzionalmente nel 1813. Procedendo verso Teotihuacan si farà sosta alla Basilica della Madonna di Guadalupe, patrona del Messico. Il monumentale edificio è uno dei santuari più importanti di tutta l’America Latina, dove a milioni affluiscono i pellegrini. Teotihuacan, nell’antica lingua azteca significa letteralmente il “Luogo ove nascono gli Dei” ed è il massimo esempio di architettura religiosa rimasto come testimonianza dell’antico splendore azteco. Pranzo in un ristorante e nel pomeriggio rientro in albergo.[/tg_program]

[tg_header subtitle=”verso il Canyon del Sumidero”]

[tg_program title=”3° Giorno” place=”Città del Messico – San Cristobal de las Casas”]Trasferimento in aeroporto e partenza in mattinata per Tuxtla Gutierrez, capitale dello Stato del Chiapas. All’arrivo sin prosegue per il molo di Chiapa de Corzo dal quale navighiamo lungo il fiume Grijalva per arrivare allo spettacolare Canyon del Sumidero, spettacolo impressionante della natura. E’ una gigantesca fenditura tra i costoni montuosi che in alcuni punti scendono quasi verticalmente per circa mille metri. Si potranno osservare singolari formazioni geologiche, che nella fantasia popolare hanno preso il nome di grotta del silenzio, grotta dei colori e la singolare cascata con forma di albero di Natale. Il viaggio Capodanno in Messico prosegue con trasferimento privato per San Cristobal de las Casas superando un valico montano posto a 2.000 metri. Cena e pernottamento nell’hotel Parador Margarita o similare.[/tg_program]

[tg_header subtitle=”le comunità indigene di San Juan Chamula e Zinacantan”]

[tg_program title=”4° Giorno” place=”San Cristobal de Las Casas”]In mattinata visita a piedi della cittadina, con il tipico mercato locale dove confluiscono gli abitanti delle comunità limitrofe, che usano ancora i loro abiti tradizionali. Trasferimento per visitare, sulle alture circostanti, le comunità indigene di San Juan Chamula e Zinacantan, dove evidenti sono i segni di un particolare sincretismo religioso che sotto formali riti cattolici, mantiene viva l’antica cultura animista. Le popolazioni indigene sono minoranze etniche Tzotzil e Tzeltal che mantengono una forte identità culturale e continuano a parlare la loro lingua antica. San Juan Chamula è il centro spirituale e amministrativo degli indigeni Chamula. La visita offre l’opportunità di conoscere gli usi, i costumi e l’artigianato delle due comunità indigene, nonché le loro abitudini religiose.

[tg_header subtitle=”San Cristobal”]

Rientro in città e resto della giornata libera. Passeggiando nella Plaza 31 de Marzo, potremo ammirare la Cattedrale della Senora dell’Assuncion e la storica Casa di Diego de Mazariegos, attualmente sede dell’Hotel Santa Clara. Su un altro alto della piazza si trova il Palacio Municipal in stile neoclassico. La chiesa di Santo Domingo è il principale edificio religioso, sfolgorante nei suoi ori barocchi. Al suo interno si trova il Museo Archeologico (aperto da martedì a domenica dalle 10 alle 17). Pernottamento in hotel.[/tg_program]

[tg_header subtitle=”le Cascate di Agua Azul”]

[tg_program title=”5° Giorno” place=”San Cristobal de Las Casas -Palenque”]Il viaggio Capodanno in Messico prosegue in direzione di Palenque in un paesaggio verde che attraversa la sierra. Si giunge così alle Cascate di Agua Azul. La visita offre l’opportunità di ammirare gli alti salti di acqua che si gettano nel Rio Bascan circondato da piante tropicali e da una esuberante vegetazione. Le innumerevoli piscine naturali alla base delle cascate consentono la balneazione. Ci sarà tempo per fare qualche passeggiata, a contatto con la rigogliosa natura del luogo. Pranzo al sacco ai piedi delle cascate. Proseguimento per Palenque. Sistemazione e pernottamento all’hotel La Aldea o similare.[/tg_program]

[tg_header subtitle=”alla scoperta di Palenque”]

[tg_program title=”6° Giorno” place=”Palenque – Campeche”]In mattinata visita della zona archeologica di Palenque, centro rituale maya che ebbe il periodo di massimo fulgore dal III al VII secolo. Per almeno un millennio rimase negletto, sommerso dalla rigogliosa giungla tropicale che l’ha gelosamente nascosto fino a quando nell’800 iniziarono i primi scavi archeologici. Le rovine di Palenque sono considerate da molti come le più affascinanti del Messico, soprattutto per la luce che le permea e la presenza da ogni lato di uno sfondo di vegetazione tropicale. Tra gli oltre 500 edifici, solo in parte portati alla luce, spicca il Tempio delle Iscrizioni all’interno del quale é stata scoperta la tomba del gran signore “Pakal” adornato con una preziosa maschera di giada, autentico capolavoro di arte maya.

Pranzo in ristorante. Al termine proseguimento per Campeche dove sarà possibile effettuare una breve visita della Città Vecchia racchiusa e fortificata con torri e muraglie innalzate per difendere la Colonia dalle incursioni dei pirati. Potremo sicuramente apprezzare il tipico sapore coloniale testimoniato da ricche case patrizie ed austere chiese. Dopo la visita sistemazione all’hotel Plaza o similare e pernottamento.[/tg_program]

[tg_header subtitle=”i resti archeologici di Uxmal”]

[tg_program title=”7° Giorno” place=”Campeche – Uxmal – Merida”]Il viaggio Capodanno in Messico prosegue verso Merida. Una sosta è prevista per la visita del sito archeologico di Uxmal, la città maya fiorita tra il III ed il X secolo. Il fascino del luogo è dato soprattutto dalla presenza di rovine, individuate ma non ancora restaurate che lasciano immaginare l’emozione e la sorpresa dei primi archeologi che le scoprirono. Gli edifici più importanti che potremo visitare sono la Piramide dell’Indovino, con base inusitatamente ellittica, il Monastero ed il Palazzo del Governatore, stranamente esposto verso est, a differenza di tutti gli altri, forse per una particolare motivazione religiosa che rimane misteriosa. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio arrivo a Merida, conosciuta un tempo come “La Città Bianca” c’è chi dice per la pulizia delle strade o forse per il colore tipico degli abiti dei suoi abitanti.

[tg_header subtitle=”sulle rovine dell’antica città Maya”]

La città ha costruito la sua fortuna economica col commercio delle fibre di agave e non meravigli che il prodotto tipico da riportare come souvenir è l’amaca in cotone o altre fibre vegetali. L’opulenza economica è testimoniata da residenze di epoca coloniale in stile francese, italiano e moresco. Tempo a disposizione per una passeggiata ammirando la Piazza Principale che sorge sulle rovine dell’antica città Maya di T’hò, distrutta dai Conquistadores spagnoli, sulla quale si affacciano i principali monumenti della città: la Cattedrale, il Palazzo del Governo, il Palazzo Municipale e la Casa di Montejo. La Cattedrale è la più antica del Nordamerica ed è costata la vita a diverse decine di schiavi Maya impiegati nella costruzione; l’edificio è in sobrio stile rinascimentale con una facciata disadorna e severa. Sistemazione e pernottamento all’hotel Gran Real Yucatan o similare.[/tg_program]

[tg_header subtitle=”verso la Riviera Maya”]

[tg_program title=”8° Giorno” place=”Merida – Chichen Itza – Riviera Maya o Tulum “]Partenza in direzione della Riviera Maya con visita alla zona archeologica di Chichen Itza. Il centro dei Maya-Toltechi è stato la più importante città dello Yucatan dal XI al XIII secolo. La mescolanza di stili architettonici racchiude secoli di storia messicana, mostrando con singolare efficacia le tracce della dominazione straniera e dell’incrocio di culture diverse. Impressionante è la maestosità e la grandezza del sito. E’ un ibrido architettonico che trasuda il fascino della sanguinosa storia Maya, dalle ripide scalinate del tempio, luogo di morte per le vittime sacrificali, alla bellezza sontuosa degli edifici minori.

L’edificio simbolo del luogo è El Castillo, una piramide che domina il panorama sulla cui cima si trova il Tempio di Kukulcan. Troviamo poi il campo da gioco della pelota, con un’acustica fantastica, il Tempio dei Guerrieri ed il cenote sacro dove avvenivano i sacrifici umani. Pranzo in ristorante. In serata arrivo nella Riviera Maya. Sistemazione non inclusa e temine del viaggio. Rientro in Italia il giorno successivo.[/tg_program]

[tg_program title=”Possibili estensioni” ]E’ possibile abbinare questo viaggio Capodanno in Messico non solo al classico soggiorno mare presso la Riviera Maya o Tulum, su richiesta possiamo quotare l’Isola di Holbox, Cozumel o Isla Mujeres.[/tg_program]

Contattaci per maggiori informazioni o scopri altri nostri viaggi in Messico