viaggio Messico dia de los muertos

viaggio Messico dia de los muertos – Il tour è studiato per partecipare alla rituale ricorrenza del giorno dei morti nello stato di Oaxaca dove più che in altre zone del Messico sopravvive la tradizione in cui si esorcizza la Morte con ironia e gioia. Esorcizzare la Morte con l’ironia e la gioia: una pratica religiosa già presente nelle culture precolombiane del Centro America, poi confluita nella Ricorrenza del Giorno dei Morti, portata dal cattolicesimo. Festa di allegria, quindi, dove i simboli della Morte (teschi e tibie) si trasformano in giochi e dolcetti per i bambini, quando i mercati si trasformano in profumate tavolozze di colori. Festa intima, che dà modo alla famiglia di riunirsi con parenti lontani, ma anche festa pubblica nei cimiteri dove le tombe vengono dapprima apparecchiate per banchetti, poi adornate di fiori e illuminate da candele. E musica, sempre tanta musica, nei giorni di vigilia della ricorrenza religiosa.

viaggio messico dia de los muertos

Dopo la prima notte a Città del Messico, giornata dedicata alla visita guidata del centro storico della capitale. Città del Messico fu fondata dagli spagnoli nel 1521 sui resti della Grande Tenochtitlan. Città del Messico è oggi una smisurata metropoli che con gli agglomerati urbani periferici conta oltre venti milioni di abitanti, un decimo della popolazione di tutto il grande Paese. Partenza in direzione di Teotihuacán con sosta durante il tragitto per la visita della Basilica di Nostra Signora di Guadalupe, santuario mariano frequentatissimo, poiché la Vergine di Guadalupe è la patrona dell’intera America Latina.  Prosegue la visita di Città del Messico con una prima tappa nel quartiere di Xochimilco, uno dei luoghi di maggior attrazione cittadini. Qui sono ancora presenti i resti del grande lago e nelle acque basse, dove è possibile navigare a bordo di colorate imbarcazioni dette “trajineras” per visitare gli orti galleggianti.

viaggio Messico dia de los muertos

roseguimento del viaggio vero sud in direzione di Puebla. Visita del sito archeologico di Cholula, dove si trovano i resti della più imponente piramide mesoamericana, Si prosegue quindi per Puebla. Escursione nei dintorni di Puebla. Visita del sito archeologico di Cacaxtla-Xochitècatl. Posti a breve distanza tra di loro pare che abbiano svolto funzioni differenti. Xochitècatl, posta sulla sommità di un duomo lavico, si estende su un’area di 12 ettari. visita del centro storico di Puebla di Zaragoza, dichiarata Patrimonio culturale dell’umanità dall’UNESCO nel 1987 e al termine della visita, proseguimento fino a Oaxaca.

Al mattino trasferimento al vicino Monte Albán, luogo sacro della cultura Zapoteca. La città venne edificata sulla cima più alta di una serie di rilievi, con pieno controllo su tre diverse vallate. Il mattino seguente Al mattino escursione per la visita di Mitla, antico luogo cerimoniale dove si fusero le civiltà zapoteca e mixteca. La sua importanza crebbe in concomitanza del declino di Monte Alban come centro principale del potere politico e religioso del territorio. Partenza dalla città di Oaxaca, circa 3 ore di viaggio per raggiungere Tehuacan, affascinante cittadina dal clima piacevole, famosa per le sue acque minerali esportate in tutto il Paese. visita della città di Taxco, adagiata su una collina con tortuose strade di ciottoli, edifici con il tetto di tegole, piazze accoglienti e una forte atmosfera del Vecchio Mondo che è sopravvissuta per centinaia di anni.

 

Partenza di gruppo 2022: dal 24 ottobre al 4 novembre

 

 

Da scegliere perchè

  • Viaggio in piccolo gruppo
  • Guida parlante italiano
  • Visitare il cuore del Messico nel periodo migliore per il clima e coincidente con la festa religiosa
  • Partenza garantita con minimo 10 partecipanti